mostre e altri eventi >
arisstart archivio legni arte

“Software Arisstart: Archivio dei legni nell’arte”

Tra i diversi  indirizzi di lavoro intrapresi dalla Fondazione Guglielmo Giordano, risulta di primaria importanza la creazione di appropriati strumenti conoscitivi destinati a quanti si dedicano alla ricerca tecnologica e storica, oltre che al restauro degli oggetti in legno nei campi dell’architettura e dell’arte.


Il progetto denominato Archivio delle Identificazioni delle Specie Legnose dei Beni Storico-Artistici (ArISStArt) –  realizzato dalla Fondazione Guglielmo Giordano in collaborazione con  l’Università degli Studi di Perugia, il CNR-Istituto per la Valorizzazione del Legno e delle Specie Arboree (IVALSA) e l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” , nasce dall’osservazione di come, nel campo dei manufatti d’arte in legno, le caratteristiche tecnologiche delle specie possano influenzare fortemente i livelli stilistici dell’opera.


Si è quindi pensato di mettere a punto un sistema di raccolta dati capace di fornire un ampia informazione in proposito, contenente anche la notazione sulle specie legnose utilizzate, considerata oggi conoscenza imprescindibile per una approfondita analisi materica delle opere in legno. A tale fine è  stato realizzato il presente software di catalogazione di manufatti di interesse storico-artistico, completo di schede descrittive illustrate, corredate di informazioni analitiche riguardanti anche la tecnica, i restauri e la più recente bibliografia.


Uno dei principali risultati attesi da questa archiviazione, che viene offerta come strumento innovativo ed evoluto al mondo degli storici dell’arte, dei tecnici e dei restauratori,  è quello di evidenziare come l’informazione dettagliata e contestualizzata sulle specie legnose rivesta un’importanza basilare ad integrazione delle più recenti metodologie di indagine.


Con questo progetto, reso possibile grazie agli importanti contributi provenienti dalle nuove tecnologie, ma soprattutto alle straordinarie motivazioni e capacità espresse dal gruppo di ricercatori delle università italiane e del  CNR che ne hanno condotto lo sviluppo,  la Fondazione Guglielmo Giordano  ha inteso contribuire alla creazione di un utile strumento di conoscenza e lavoro destinato a quanti operano nel campo della conoscenza, del restauro e della tutela del patrimonio artistico ligneo.